Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 ottobre 2012 3 17 /10 /ottobre /2012 00:36

 

KLIUzDggp2Q8 s4-mCi sono vuoti e vuoti. Alcuni lasciano uno spazio che si decide di ignorare, altri creano un buco, un’assenza che chiede di essere sostituita.

Ci sono vuoti che diventano una liberazione, ci sono mancanze che non trovano consolazione.

Ogni vuoto offre delle domande e ci obbliga a una riflessione: cosa c’era prima? Perché ora non c’è più? Questa mancanza mi dà sollievo o è una sofferenza per me? Avrei potuto evitare questo vuoto?

Così  capita di darci da fare a colmare spazi che non vogliamo vedere inutilizzati: spazi di tempo, spazi di cuore, spazi di pensiero.

Un vuoto, però, ci interroga più di altri: è quello educativo che lasciamo nel nostro rapporto con i figli. Ci pone dei quesiti, in quanto non capiamo bene come possa esistere, dato che siamo ogni giorno a correre da mattina a sera proprio per i nostri piccoli.

Come spiegarlo?

Ritorna il concetto di presenza educativa che non si prende cura del fare del bambino o per lo meno non solo. Qui si parla di una presenza che si fa ascolto, guida, dialogo, si trasforma in una relazione profonda che si interpella sul valore del ruolo genitoriale, su questo importante e privilegiato compito che spetta di diritto alle mamme e ai papà.

Questo spazio nella vita dei nostri figli è troppo importante per rimanere privo di utilizzo. Spazio vuoto = assenza  educativa.

Io genitore lascio questo spazio ad altri quando metto mio figlio solo davanti alla televisione, quando delego le agenzie educative a fare una parte di ciò che mi compete, quando mio figlio naviga in internet o lo lascio con il cellulare in mano, quando non ci sono a dare la mia versione della vita e permetto che le versioni altrui passino senza un confronto.Immagine1-copia-1

Ecco perché i vuoti educativi sono i più pericolosi e ci spingono a una domanda per certi versi inquietante: se non ci sono io, chi riempie il mio spazio nella vita di mio figlio?

Ci sono vuoti e vuoti. Il vuoto educativo è una sconfitta genitoriale. 

Buona qualità di vita!

            Mariella Lunardi

 

Condividi post

Repost 0
Published by Libreria Liberalibro - in La rubrica di Mariella Lunardi
scrivi un commento

commenti

Alberto Sartori 12/04/2012 12:41

Grandissima!! Ciao!!

Libreria Liberalibro

Via Marconi 6
36078 Valdagno (Vi)
tel 0445 402293 - 0444 225270
mail: liberalibro.libreria@gmail.com


Siamo anche su

 FACEBOOK!

La libreria

liberalibro2

 

liberalibro1

Link