Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 ottobre 2015 1 05 /10 /ottobre /2015 14:22

 

Le divinità nordiche non ci sono del tutto sconosciute, sebbene appartengano a realtà storiche e culturali e noi non proprio prossime. Ma chi non conosce Odino, giusto per fare un nome?
Negli ultimi anni, poi, soprattutto grazie ai film Marvel con protagonisti i supereroi dei fumetti, alcune figure appartenenti alla mitologia norrena sono prepotentemente entrate nella cultura pop di un po' tutto il mondo. Del resto, chi ormai non conosce Thor, il dio del tuono, che grazie al prestante fisico di Chris Hemsworth ha spezzato cuori e schermi? E chi non sa chi sia Loki, il suo fratello/nemico, così carismatico nell'interpretazione di Tom Hiddleston da aversi creato un esercito di ammiratori?

 

Joanne Harris, però, nel suo ritorno al fantasy dopo i due volumi Le parole segrete e Le parole di luce (di cui il nuovo libro è una sorta di rpequel a sé stante), attinge alla vera mitologia norrena per riproporcela in maniera divertente e affascinante. Il canto del ribelle (in libreria da giovedì 8 ottobre) raccoglie infatti alcune delle vicende più iconiche e rappresentative della mitologia vichinga e ne dona una continuità, creando una storia in grado di appassionare non solo gli amanti della letteratura fantasy, ma anche chi vuole conoscere qualcosa di più su dei miti magari poco conosciuti.
Ma la Harris ha scelto una strada brillante per raccontare queste gesta, decidendo di narrare il tutto tramite il punto di vista, e la voce, di Loki, il dio degli inganni, una figura ambigua, assorto a ruolo di dio senza esserlo davvero, amato e anche odiato da Odino e sempre in bilico tra il bene e il male.
Con un ritmo incalzante e una lingua tagliente, ecco allora che ci viene raccontata la storia della nascita di Asgard, delle sue vicissitudini, di come gli dei si siano mossi nella storia e di come siano caduti. Il tutto sotto lo sguardo impietoso di Loki e tramite la sua acuta ironia. Questa è la sua versione della verità, in fin dei conti. E proprio in quanto SUA versione, il libro riesce anche a mostrarci come siano le parole le vere motrici del mondo e della storia, come siano le parole le forze creatrici che ci hanno plasmato.

 

Ne risulta un romanzo divertente e appassionante, che pesca a piene mani dalla mitologia riuscendo al tempo stesso a reinventarla senza però tradirla.
Una storia fantastica che parla di divinità, inganni e avventure. Una storia che parla di parole e di convinzioni, di punti di vista e di sbagli.
Un storia per tutti i lettori.

Condividi post

Repost 0
Published by Libreria Liberalibro - in Fantasy Narrativa contemporanea
scrivi un commento

commenti

Libreria Liberalibro

Via Marconi 6
36078 Valdagno (Vi)
tel 0445 402293 - 0444 225270
mail: liberalibro.libreria@gmail.com


Siamo anche su

 FACEBOOK!

La libreria

liberalibro2

 

liberalibro1

Link