Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 novembre 2013 6 02 /11 /novembre /2013 23:18
Libro del mese di novembre 2013: "La moglie" di Jhumpa Lahiri

Jhumpa Lahiri conferma, con questo romanzo, il suo impareggiabile talento e la piena maturità creativa.

E’ un’opera letteraria che riesce, lentamente, a depositare nell’intimo del lettore le magnifiche e complesse vicende narrate come i personaggi nella loro immacolata trasparenza e travolgente passione.

L’autrice racconta una storia intricata e credibile che si scolpisce nella materia solida dei sentimenti e dei ricordi facendo de “La moglie” un libro indimenticabile.

Subhash e Udayan sono fratelli e sono nati in un sobborgo di Calcutta nei tormentati anni dell’indipendenza indiana. Fisicamente si assomigliano tantissimo e spesso, anche chi è loro più vicino, li confonde, ma sono diversissimi per inclinazioni, carattere e aspirazioni.

Il maggiore, Sudhash, è silenzioso e riflessivo e cerca di compiacere i genitori, mentre il minore, Udayan, è ribelle ed esuberante. Entrambi sono intelligenti e creativi ed esiste tra loro un fortissimo legame.

Sul finire degli anni settanta, quando sono oramai laureati, nelle università bengalesi si diffonde la rivolta a difesa delle millenarie ingiustizie subite dai contadini. Ecco che le vite dei due fratelli si separano.

Subhash vince una borsa di studio negli Stati Uniti, lascia la famiglia e la sua terra mentre Udayan rimane a Calcutta, si getta anima e corpo nella lotta rivoluzionaria e contravvenendo alle tradizioni sposa, senza il consenso dei genitori, Gauri, una giovane studentessa di filosofia.

Ma ecco che la tragedia irrompe improvvisa e distruttiva. La vita cambia e costringe Subhash a tornare a Calcutta per prendersi cura di Gauri, la moglie indipendente e forte del fratello che porta in grembo una bimba alla quale farà da padre.

Jhumpa Lahiri descrive con straordinaria limpidezza l’universo dei sentimenti nella loro complessità, capacità di lacerazione e dolore come di rivincita e ricomposizione.

Insomma, come lo ha definito Khaled Hosseini, un romanzo bellissimo.

Jhumpa Lahiri è nata a Londra. ed è cresciuta negli stati Uniti. Sua  madre desiderava che i suoi figli conoscessero l'India, così Jhumpa ha imparato a conoscere il suo patrimonio bengalese dalla più tenera età. Jhumpa si laurea in letteratura inglese al Barnard College nel 1989. Ha poi ricevuto diverse lauree dell'Università di Boston: un M.A. in inglese, un master in scrittura creativa, un M.A. in letteratura comparata e un dottorato di ricerca in Studi rinascimentali. Prese una borsa di studio all'Accademia di Belle Arti Work Center di Provincetown (1997-1998). Nel 2000 vince il Premio Pulitzer.

Jhumpa Lahiri è nata a Londra. ed è cresciuta negli stati Uniti. Sua madre desiderava che i suoi figli conoscessero l'India, così Jhumpa ha imparato a conoscere il suo patrimonio bengalese dalla più tenera età. Jhumpa si laurea in letteratura inglese al Barnard College nel 1989. Ha poi ricevuto diverse lauree dell'Università di Boston: un M.A. in inglese, un master in scrittura creativa, un M.A. in letteratura comparata e un dottorato di ricerca in Studi rinascimentali. Prese una borsa di studio all'Accademia di Belle Arti Work Center di Provincetown (1997-1998). Nel 2000 vince il Premio Pulitzer.

Condividi post

Repost 0
Published by Libreria Liberalibro - in Libro del mese Narrativa contemporanea
scrivi un commento

commenti

Libreria Liberalibro

Via Marconi 6
36078 Valdagno (Vi)
tel 0445 402293 - 0444 225270
mail: liberalibro.libreria@gmail.com


Siamo anche su

 FACEBOOK!

La libreria

liberalibro2

 

liberalibro1

Link