Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 ottobre 2013 4 31 /10 /ottobre /2013 08:53

Il bello dei libri è che possono raccontare storie comuni e già sentite mille volte in modi molto diversi tra loro, anche originali e bizzarri, facendoci così vedere il mondo con uno sguardo completamente nuovo.
Boris Vian e il suo "La schiuma dei giorni" ne sono un perfetto esempio.

 

Se la si riassumesse in poche parole, infatti, la trama di questo romanzo suonerebbe come una storia d'amore, in cui il protagonista s'innamora di una bella ragazza, si sposa, ma poi il destino mostra il suo lato più buio e ti mette davanti alla sofferenza e alla malattia, che  distruggono tutto ciò che c'è di bello.
Nonostante racconti la difficoltà del vivere, la narrazione di Vian è un qualcosa di frizzante, irrequieto, pieno  di trovate originali, di giochi di parole, di idee fantasiose... e il mondo si trasforma sotto lo sguardo del lettore.
Ecco quindi che il protagonista non è un semplice protagonista, ma quasi una specie di inventore che ha costruito un pianoforte che fa i cocktail e, nella sua casa, ci sono dei simpatici topini con cui condividere gli affetti. In questo libro l'amore è una cosa così d'impatto che è impossibile non rimanerne vittima, nel bene e nel male, e quello che potrebbe essere un tumore alle vie respiratorie si trasforma in una ninfea che cresce nei polmoni e che necessita di essere circondata da una miriade di fiori per poter scomparire.
Insomma, la realtà diventa una sorta di paese delle meraviglie dove si tenta di imparare qualcosa di più sull'amore, ma anche sui rapporti interpersonali, sulle ossessioni e sul mondo che ci circonda. Non esistono limiti all'immaginazione e le pagine sprizzano immagini colorate ad ogni riga. Eppure, anche in tutto questo colore, la realtà è estremamente presente, a dimostrazione che la letteratura non si pone limiti nel raccontare l’uomo e checerte trovate fungono solo da lente di ingrandimento, giusto per vedere un po' meglio ciò che siamo e ciò che proviamo.

 

Il trailer del film tratto da questo romanzo:

Condividi post

Repost 0

commenti

Libreria Liberalibro

Via Marconi 6
36078 Valdagno (Vi)
tel 0445 402293
mail: liberalibro.libreria@gmail.com


Siamo anche su

 FACEBOOK!

La libreria

liberalibro2

 

liberalibro1

Link